La strage continua a Lampedusa

Il naufragio al largo di Lampedusa: Una imbarcazione é affondata a causa di un incendio scoppiato a bordo, ci sono stati almeno 111 i morti, ma sono ancora dispersi 250 migranti. Il barcone, partito dalla Libia, è affondato a circa mezzo miglio dall’isola dei Conigli. Trasportava circa 500 profughi. E’ una strage continua.

Secondo quanto riportano le agenzie italiane il naufragio sarebbe stato provocato da un incendio a bordo, mentre l’imbarcazione era a mezzo miglio di distanza dall’isola dei conigli. A dare l’allarme due pescherecci, riporta il live blog di Internazionale.

I primi soccorsi a Lampedusa

Le operazioni di salvataggio, ancora in corso, sono proseguite tutta la giornata del 3 ottobre e durante la notte del 4 ottobre. Secondo l’ultimo bilancio delle vittime, i corpi recuperati in mare sono stati 111, ma il numero potrebbe salire ancora molto nelle prossime ore: le persone salvate sono 155, e ci sono ancora centinaia di dispersi.

Il giornalista e fotoreporter Gabriele Del Grande, da anni sul suo blog Fortress Europe tiene un censimento delle vittime delle migrazioni verso l’Europa. Raccoglie le foto, le storie, le riporta al mondo e alle famiglie. Per fare in modo che chi fugge dalla guerra, dalla violenza e dall’odio, non resti soltanto un numero. In fondo al mare.

m.g

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...