Chiude la tv pubblica

L’emittente pubblica televisiva e radiofonica Ert ha chiuso le sue trasmissioni dalla mezzanotte dell’11 giugno.

Lo aveva annunciato il governo greco  per i tagli alla spesa e il regime di austerità. Il paese non può più di tenere in vita la tv e la radio pubblica greca dove lavorano circa 2.700 dipendenti. Delle manifestazioni di protesta si sono svolte davanti alla sede della tv pubblica ad Atene.

La tv occupata

Per il quarto giorno di seguito centinaia di impiegati della radiotelevisione pubblica Ert, chiusa dal governo di destra del premier Antonis Samaras senza l’accordo dei partner di coalizione, continuano ad occupare la sede dell’emittente. Un delegato ha spiegato che l’occupazione continuerà “sino alla riapertura della Ert e al ritiro dell’atto legislativo che ne ha decretato la chiusura”, riporta TMNews.

I giornalisti della Ert continuano in ogni caso a produrre i loro programmi che vengono rittrasmessi in streaming su alcuni siti internet e sulla radiotelevisione dell’Unione Europea (Uer).

(foto Twitter)

Annunci

Un pensiero su “Chiude la tv pubblica”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...