Cariche sugli operai e sul sindaco

La polizia il 5 giugno ha caricato il corteo di protesta dei lavoratori della ex Thyssen, la fabbrica di acciaio del gruppo Acciai speciali Terni.

Nel corso dei tafferugli é rimasto ferito alla testa il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, del Partito Democratico, colpito probabilmente da una manganellata.

“Oggi questa violenza da parte delle forze dell’ordine è veramente ingiustificata e incomprensibile, ma noi siamo disposti a prenderci tutte le manganellate che necessitano per salvare la nostra azienda”, ha detto alle telecamere il sindaco Leopoldo Di Girolamo, sanguinante per un colpo ricevuto alla testa, riporta la Reuters.

“Ci spiace umanamente per quanti sono rimasti feriti negli scontri, compreso il sindaco di Terni, anche se occorre accertare bene la dinamica dell’accaduto perchè il ferimento del primo cittadino potrebbe non essere stato causato da una manganellata di un operatore di polizia, ma dall’ombrello di un manifestante”: ad avanzare l’ipotesi sono il segretario regionale del Sap Claudio Senese e quello provinciale del Siulp, Sandro Donnola, scrive l’Huffington Post.  In una nota congiunta, i sindacati di polizia “esprimono rammarico e preoccupazione per i fatti avvenuti oggi in città che sono sfociati in violenze”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...