Pussy Riot in sciopero della fame

La Pussy Riot Maria Alyokhina, è entrata in sciopero della fame. Lo ha annunciato in un video dalla prigione in cui è rinchiusa, perché le è stata negata la libertà vigilata riporta la Reuters

Il tribunale russo di Berezniki, nella regione di Perm, ha respinto la richiesta di liberazione anticipata avanzata da Maria Aliokhina. Lo scorso mese era stata negata la libertà vigilata anche a Nadezhda Tolokonnikova. Le due Pussy Riot sono rinchiuse in due diverse colonie penali in Siberia, per aver suonato una “preghiera punk” in una chiesa, contro il potere di Vladimir Putin.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...