L’Italia in coma

Il documentario Girlfriend in a coma vuole ricordare agli italiani il fascismo, gli anni di piombo, l’uccisione dei giudici Falcone e Borsellino, la nascita della televisione trash, il berlusconismo e il bunga bunga.

La regista Annalisa Piras ha lasciato il suo paese per vivere a Londra. Anche lei fa parte degli italiani emigrati nell’epoca berlusconiana. Bill Emmott è co-autore, ex direttore dell’Economist e autore del libro Good Italia, bad Italia. Il titolo del documentario é ripreso da quello di una canzone degli Smiths e rappresenta lo stato di un’Italia di cui ci si innamora ma che non accenna a svegliarsi, come una bella addormentata. Girato tra il 2010 e il 2011, il documentario racconta il passaggio da Berlusconi a Monti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...