Il blogger che racconta il traffico di armi in Siria

Uno dei maggiori esperti del traffico di armi in Siria, è un blogger di Leicester. Lo è diventato senza mai lasciare la sua città, dalla sua casa nel Regno Unito a migliaia di chilometri di distanza da Damasco.
Il Guardian ha raccontato la storia di Eliot Higgins, 34 anni, ex impiegato nel settore amministrativo e finanziario, conosciuto in rete con lo pseudonimo Brown Moses. Higgins analizza i video che vengono postati in Internet, girati sul luogo con gli smartphone, e tramite le immagini cerca di risalire all’origine di fabbricazione delle armi che vede in mano ai combattenti. Una sua recente scoperta, di una partita di armi croate, sembra aver portato un’operazione segreta internazionale di rifornimento di armi ai ribelli siriani. Il lavoro di Higgs, per cui non prende un soldo, è iniziato come un hobby e adesso le sue analisi sono citate nei rapporti di Human rights watch.

“E’ una delle persone migliori con cui lavorare per monitorare le armi in Siria”, afferma Peter Bouckaert, direttore del settore emergenze a Human Rights Watch. Nell’intervista Higgins spiega al giornalista del Guardian Matthew Waever, il suo metodo di verifica e analisi del traffico di armi in Siria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...