Il popolo nascosto

Si fa chiamare Slinkachu come un eroe dei fumetti giapponesi. Le sue istallazioni sono “un miscuglio di fotografia e arte urbana”. Nelle sue opere cerca di esprimere “la malinconia e un po’ della solitudine” delle grandi città per raccontare le storie del luogo in cui vengono create. Slinkachu riproduce delle scene di vita quotidiana di un popolo nascosto. Il suo progetto si chiama Little People, da anni lo porta avanti, componendo installazioni di arte urbana nel mondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nei microcosmi di arte urbana inventati dall’artista inglese, che ha 32 anni e vive in Inghilterra, c’è il giocatore di basket che sta arrivando a canestro su un muro di Brooklyn a New York e una madre sud africana con un bambino alla mano e un carico di pillole poggiato sulla testa, a Cape Town in Sud Africa. Se si segue la street art di Slikachu si può scoprire il luogo deel muro della Città Proibita di Pechino, in cui una fila di curiosi cercano di salire uno sopra all’altro, per vedere cosa c’è oltre il muro vietato.

Le istallazioni dell’artista inglese sono delle riproduzioni, spesso ironiche, della vita quotidiana del posto in cui le opere vengono composte con oggetti comuni, bambole e pupazzetti di plastica usati per raffigurare le persone. Una volta che l’istallazione ha preso forma, Slinkachu fotografa quella scena nel suo contesto particolare e poi lo spazio urbano che le circondano. Nel suo ultimo libro fotografico “Globa Model Village” raccoglie gli ultimi lavori dell’artista inglese, in cui racconta delle molteplici istallazioni e incursioni urbane compiute nel corso degli anni, che sono diventate anche delle esposizione in due gallerie d’arte di Londra e New York.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...