Atene, accoltellati dai neonazisti alla marcia antirazzista

Un’auto e una moto si sono fermate davanti a uno dei cortei di protesta antirazzisti ad Atene. Un gruppo di uomini rasati e vestiti con magliette nere, sono scesi dall’abitacolo e hanno accoltellato due manifestanti pakistani. Questo è accaduto durante una pacifica manifestazione antirazzista nella capitale della Grecia. 

Manifestazione anti-razzista ad Atene

Centinaia di greci e di migranti che vivono in Grecia hanno manifestato, sabato 22 settembre, in tre cortei diversi per le strade di Atene. Per denunciare gli attacchi razzisti dei neonazisti di Alba Dorata, il partito che è riuscito a sfruttare l’ondata di malcontento della crisi economica distribuendo ad esempio generi alimentari, per ottenere il sette per cento dei consensi alle ultime elezioni e arrivando al 10,5 per cento secondo un ultimo sondaggio.

I due manifestanti pakistani aggrediti, durante la manifestazione di sabato nel quartiere di Metamorfossi, sono stati ricoverati in ospedale per le ferite riportate e uno di loro si trova in gravi condizioni. L’ultimo episodio di violenza, razzismo e odio gratuito, da parte degli esponenti del partito neonazista di Alba Dorata, risale all’inizio di settembre quando alcuni membri del partito avevano assalito le bancarelle di un commerciante migrante, che aveva come unica colpa quella di essere straniero e di fare legittimo commercio a un mercatino.

Un gruppo di neonazi avevano chiesto all’uomo di mostrare loro il permesso di soggiorno e dopo pochi istanti hanno distrutto tutto a calci e a colpi di bastone. La violenza era stata ripresa in un video pubblicato nel sito ufficiale del partito greco.

All’aggressione alle bancarelle dei venditori ambulanti immigrati, avevano partecipato anche due deputati di Alba Durata e il governo aveva aperto un’inchiesta. Giorgos Germenis e Panayiotis Iliopoulos, presenti all’aggressione al mercatino, rischiano una incriminazione per danni e abuso di autorità oltre alla revoca dell’immunità parlmentare. I neonazisti, in risposta, hanno pubblicato nel sito un messaggio preoccupante che avverte che le aggressioni e le azioni di repressione nei confronti degli ambulanti continueranno finché le autorità non interverranno in maniera più severa. E che proseguiranno ad invitare la gente ad indossare la maglietta nera dell’estrema destra.

Amnesty International ha lanciato un appello, “affinché il governo greco prevenga attacchi razzisti e xenofobi, oltre che a indagare a fondo su quelli che si sono verificati fin ora”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...