Whistleblowing

globaleaks

Perché “soffiare in un fischietto”, in Internet.

Il sito whistleblowing.it, spiega “è uno strumento legale – già collaudato da qualche anno, anche se con modalità diverse, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna – per informare tempestivamente eventuali tipologie di rischio: pericoli sul luogo di lavoro, frodi all`interno, ai danni o ad opera dell’organizzazione, danni ambientali, false comunicazioni sociali, negligenze mediche, illecite operazioni finanziarie, minacce alla salute, casi di corruzione o concussione e molti altri ancora.

Una legge per l’istituto del whistleblowing (soffiare nel fischietto) offre – e offrirebbe anche in Italia – una tutela legale per i lavoratori che denunciano le irregolarità nel caso questi subiscano una ritorsione da parte del “denunciato”. Wishtleblowing Nuovo strumento di lotta alla corruzione è un libro che spiega come diventare e “wishistleblower”, scritto da Giorgio Graschini, con Nicoletta Parisi e Dino Rinoldi.

“Chi è che fischia e perchè? – scrive Arturo Di Corinto nel suo “Dizionario Hacker“, per E-mensile – Un arbitro fischia per un fallo subito, un poliziotto per chiedere rinforzi o per avvertire di un pericolo. Ai nostri giorni colui che fischia nel fischietto, il whistleblower, è diventato chi denuncia ai suoi superiori un comportamento illecito, all’interno di un’azienda, di un’organizzazione, di un governo, spesso col favore dell’anonimato. Il più grande sito di whistleblowing al mondo, Wikileaks”.

In Italia c’è GlobaLeaks, fondato dall’hacker Arturo Filastò, che permette la diffusione di documenti anonimi con la garanzia dell’anonimato per la fonte che lo invia.

“Documenti anonimi: una sfida giornalistica” è un video del Festival internazionale del giornalismo in cui viene spiegato e si discute di come è possibile “la verifica della bontà di un documento anonimo, la misura in cui è possibile delegare la verifica esterna di notizie non ancora rilasciate, l’esistenza di leggi che vincolano e/o tutelano queste pratiche, come è possibile evitare fenomeni di delazione e di diffamazione”.

m.g

Annunci

Un pensiero su “Whistleblowing”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...