La caduta di Donna del Cielo

Molto prima che il mondo fosse creato, c’era un’isola nel cielo abitata da una razza celeste.

Un giorno una donna gravida cadde attraverso il buco di un albero sradicato e cominciò a precipitare per un tempo che sembrava infinito.

Uscendo dalle tenebre vide gli oceani sotto di sé. Tutto era coperto da acque profonde, gli uccelli riempivano l’aria, e mostri terribili abitavano gli abissi.

Le anatre videro la donna cadere dal cielo e subito tennero consiglio.

“Come possiamo evitare che cada nell’acqua?” si chiesero. Dopo aver discusso, decisero di rallentare almeno la sua caduta. Ogni anatra aprì le ali fino a toccare quelle delle altre e così unite adagiarono la bellissima donna sulla superficie dell’oceano.

Allora i mostri degli abissi tennero consiglio, per decidere come proteggere quell’essere meraviglioso e non farlo affogare. Decisero che solo la Tartaruga Gigante era abbastanza grande per sostenere il suo peso. La Tartaruga si offrì volontaria e i castori portarono il fango sulla sua corazza per renderla più morbida. La donna fu dolcemente appoggiata sul dorso della Tartaruga che iniziò a crescere fino a diventare una grande isola.

Dopo qualche tempo, Donna del Cielo partorì due gemelli. Gemello Destro creò tutte le cose buone sulla terra, fece crescere il mais, i frutti e il tabacco. Gemello Sinistro creò le erbacce, i vermi e gli scarafaggi e tutte le creature che fanno male agli animali e agli uccelli.

Per tutto il tempo la Tartaruga Gigante continuò a crescere e così il mondo divenne sempre più grande. A volte la Tartaruga si muoveva e provocava il terremoto.

Dopo che furono passati molti anni, Gemello Destro decise di creare gli uomini e poiché voleva che superassero in bellezza, forza e coraggio tutte le creature, estrasse sei coppie dalle fondamenta dell’isola, dove fino ad allora avevano vissuto come talpe.

La prima coppia venne lasciata vicino a un grande fiume, oggi conosciuto come Mohawk e per questo i loro discendenti sono chiamati così. Alla seconda coppia venne ordinato di costruirsi una casa a fianco di una grande roccia e i loro discendenti sono chiamati Oneida. Una terza coppia venne lasciata su una collina ed è sempre stata chiamata Onondaga. La quarta coppia generò i Cayuga e la quinta i Seneca.

La sesta coppia venne condotta lungo il fiume Roanoke in quella che oggi è la North Carolina e là originò i Tuscarora. I Tuscarora dicono che è là che il Reggitore del Cielo costruì la sua casa, mentre insegnava alla loro gente molte tecniche e conoscenze utili. Ma ciascuna delle altre cinque nazioni direbbe che è presso di sé che il Reggitore del Cielo costruì la sua dimora sulla Terra.

Col passare degli anni, molte famiglie irochesi si distribuirono anche nell’odierna Pennsylvania, nel Midwest e nel Canada meridionale.

Alcuni si stabilirono dove l’orso era la preda principale e per questo vennero detti il Clan dell’Orso. Altri vivevano dove c’era abbondanza di castori. Per questo vennero chiamati Clan del Castoro. Per motivi simili ricevettero il loro nome i Clan del Lupo, del Cervo, della Beccaccia e della Tartaruga.

Intorno al 1140, Mohawk, Oneida, Onondaga, Seneca e Cayuga si unirono per formare la Lega delle Cinque Nazioni irochesi, nell’odierno stato di New York.

Nel 1715 i Tuscarora, provenienti da sud, vennero accettati come sesta nazione della Lega.

Il nuovo romanzo di Wu Ming 1775, all’alba della rivoluzione che generò gli Stati Uniti d’America.
Lealisti e ribelli si contendono l’alleanza delle Sei nazioni irochesi, la più potente lega indiana, forte di una Costituzione antica di secoli.
Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da generazioni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunità meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell’Impero, e la via del ritorno è già sentiero di guerra.

via Manituana · racconti ammutinati · La caduta di Donna del Cielo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...