Di chi sono i miei tweet?

ilNichilista


Di chi sono i miei tweet? Secondo un giudice di New York, non miei. Con buona pace del buonsenso, infatti, le autorità – come stabilito nel caso del manifestante di Occupy Wall Street, Malcolm Harris – possono chiedere direttamente a Twitter di consegnare loro tutti i miei dati. Che vanno ben oltre i semplici cinguettii pubblici: tra gli altri, indirizzo IP, residenza e browser utilizzato. Oltre alle comunicazioni private sul social network. «La licenza di Twitter a utilizzare i tweet dell’imputato [Harris, ndr]», ha scritto il giudice Matthew Sciarrino Jr., «significa che i tweet pubblicati dall’imputato non erano suoi.» E ancora:

«La convinzione ampiamente diffusa (anche se erronea) che qualunque divulgazione di informazioni dell’utente debba essere precedentemente richiesta all’utente e ottenere l’approvazione dell’utente è comprensibile, ma errata. Mentre il Quarto Emendamento fornisce protezione alle nostre residenze fisiche, non abbiamo una residenza fisica su Internet […] Come…

View original post 406 altre parole

Annunci

Un pensiero su “Di chi sono i miei tweet?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...