In disco acqua e navetta di ritorno gratis #Apertips

MARIA TAMBLE’
 PROJECT»

L’accesso gratuito all’acqua nei locali, quando di norma una bottiglia da mezzo litro costa 2 euro. Etil-test magari gratuiti e distribuzione di preservativi, saranno servizi obbligatori che i gestori dei diversi locali dovranno fornire ai propri clienti assieme ad una stanza relax e al servizio navetta per essere riportati a casa dopo le serate. In modo da non rischiare la vita – la patente e una denuncia penale – senza contare il rischio nei confronti degli altri. Nelle città europee è normale, Venezia potrebbe essere la prima città italiana a farlo. Il progetto raccontato da chi lo sta realizzando.

Tra il giudicare e “il farsi”. C’è di mezzo Tips&Tricks

Un gruppo nato dalla collaborazione fra operatori di strada del Comune di Venezia e ragazzi e ragazze. Senza moralismi e giudizi si cerca di dare informazioni corrette sul consumo delle sostanze e sui rischi legati ad esse. Creando una certa consapevolezza anche sul divertimento sicuro che non nuoce mai per evitare di trasformare momenti divertenti in tragedie.
Ci si nutre d’ informazioni corrette cercando di far venir fame anche ai ragazzi che “attirati” dal confort di qualche divanetto e luci soffuse all’interno delle salette chill out trovano persone pronte a confrontarsi con loro nello scambio di informazioni legate al sesso sicuro e alla prevenzione dei rischi legati al consumo di sostanze.
Fin dall’antichità le droghe venivano consumate in modi diversi a seconda della cultura e del periodo storico a cui erano legate e ciò che oggi questo progetto si prefigge di fare è quello di parlare onestamente di questo argomento senza sottovalutare il peso che anche queste informazioni e modi d’applicazione possono portare all’interno della coscienza di ogni singola persona.
I giudizi e le discriminazioni li lasciamo ai genitori e alle autorità perché il nostro unico obbiettivo è quello di far aprire gli occhi su un mondo fin troppo sottovalutato perché troppo radicato all’interno della nostra società e cultura.
A questo proposito il gruppo promuove una serie di incontri e laboratori con aperitivo finale a scopo formativo e ricreativo aperto a chiunque voglia aderire all’interno dello spazio di Villa Franchin a Mestre.

Apertips
L’evento si suddividerà in una serie di incontri dedicati nella prima azione alla presentazione delle esperienze più esemplari in Italia e Europa per la promozione del divertimento sicuro.
Durante la seconda azione, suddivisa in due giornate, si terrà un incontro di confronto sulle buone pratiche e sull’elaborazione di una proposta operativa nel quale un ospite presenterà un progetto italiano sulla riduzione dei rischi e in un secondo incontro in cui i partecipanti esprimeranno le loro proposte e idee per un divertimento più sicuro.
Nella terza azione, suddivisa anch’essa in due giornate, vi sarà un laboratorio espressivo in cui i ragazzi saranno portati all’elaborazione di messaggi attraverso strumenti comunicativi come video,grafica, musica e immagini e nel quale un consulente esterno, esperto dei diversi linguaggi comunicativi e con esperienza su questo tipo di focus, svolgerà assieme ad un piccolo gruppo un elaborato che esprima idee emerse nel terzo incontro.
La quarta azione non sarò altro che l’organizzazione e la realizzazione di un evento musicale, di laboratori e perfomance che riassumano il percorso intrapreso dai ragazzi partecipanti durante queste quattro azioni in cui vi sarà un aperitivo gratuito e aperto a curiosi, sostenitori del progetto o a chiunque voglia partecipare.
Le date di “ Aperitps” saranno il 21 marzo dalle 18 alle 20, il 4 e 11 aprile dalle 18 alle 20, il 19 aprile e il 3 maggio dalle 17 alle 20 e l’evento conclusivo si terrà il 7 giugno dalle 18 alle 21.

Movida project
Tra le tante iniziative di questo gruppo c’è anche quella di “Movida Project” ossia un logo che distinguerà i locali e gli eventi che assumeranno particolare attenzione alla gestione delle proprie feste alla riduzione dei danni, alla prevenzione e alla sicurezza.
L’accesso gratuito all’acqua, la formazione del personale del locale dagli operatori del progetto Tips&Tricks, etiltest e distribuzione di preservativi saranno servizi obbligatori che i gestori dei diversi locali dovranno fornire ai propri clienti assieme ad una stanza relax e al servizio navetta che potranno essere aggiunti ai servizi obbligatori.
Venezia in questo è all’avanguardia in quanto si prefigge di essere la prima città italiana a dotarsi di una “carta di qualità” che nelle altre grandi città europee è assolutamente normale.
Prossimamente questo logo entrerà all’interno della rete europea delle iniziative simili a questa e verrà supportata dalla Comunità Europea.
In conclusione con questa iniziativa si riconferma l’impegno da parte del Comune di Venezia e dell’associazione Tips&Tricks nelle politiche di riduzione dei rischi affinchè tutti possano dare un contributo sostenibile e solidale a ciò che non è solo l’interesse di pochi ma di tutti.


Maria Tamblè

Annunci

2 pensieri su “In disco acqua e navetta di ritorno gratis #Apertips”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...