Veneto City Blues

Il sindaco leghista Maddalena Gottardo, che aveva detto “Per chi protesta ci vorrebbe l’olio di ricino”, riferendosi ai manifestanti fuori dal municipio, ha recentemente dichiarato in tv: “Sono sempre stata contraria alle Grandi opere ma non a Veneto City, controllate nel programma”. Veneto City è una “grande opera”. Una città su carta ancora da costruire, su un’area grande come 105 campi da calcio, in un terreno tra i capannoni, lungo la ferrovia tra Padova e Venezia. Una città del Veneto ispirata in scala contadina a Manhattan, con torri alte sessanta metri, 30mila visitatori e 70mila veicoli al giorno. Ne è stata fatta una parodia chiaramente in dialetto veneto (video).

Nel programma elettorale di Maddalena Gottardo, sindaco di Dolo, comune in provincia di Venezia, però, è scritto al terzo punto delle Valutazioni complessive sulle Grandi opere: “Veneto City – Completa rivisitazione dell’opera partendo dai possibili utilizzi che questa può avere”. Nessuna “completa rivisitazione di rilievo” è stata fatta dall’estate scorsa fino alla recente approvazione di Veneto City in Regione. E’ stata ridotta la quantità di negozi che si ferma al 14 per cento dell’area.

A leggere il programma del sindaco leghista sulle Grandi opere, in cui è compreso Veneto City, sembra quasi di leggere il manifesto d’intenti dei comitati ambientalisti Cat. Sempre dal programma del sindaco: “Romea commerciale: modifica del tracciato con innesto a Villabona e non a Roncoduro, eliminazione dell’attraversamento in Riviera del Brenta”. “Camionabile: no assoluto vista la non sostenibilità dal punto di vista dei flussi di traffico…”. La Lega aveva concentrato le forze in campagna elettorale sulla salvaguardia del territorio, cosa che gli altri partiti non erano riusciti a fare, a cominciare dal centro sinistra, accusato invece di avere addirittura evitato di gestire il problema degli allagamenti in provincia di Venezia.

Il punto è che tutto è già firmato e che la cordata di imprenditori – proprietari dei terreni – che investono sul progetto Veneto City non poteva trovare migliori interlocutori, sia nelle amministrazioni comunali coinvolte – Dolo e Pianiga (Venezia) – che nella Regione Veneto. Tre amministrazioni della Lega Nord.

Veneto City spa La Vecifin srl, Makore srl e la Finpiave spa di Giancarlo Selci, Rinaldo Panzarini, Pittarello Holding Spa, Bieffe srl, Lefim srl, impresa di costruzioni Mantovani Spa. Sono i soci e le  imprese che compongono la cordata. Presidente del consiglio di amministrazione ingegnere Luigi Endrizzi (Lefim srl), amministratore delegato Rinaldo Panzarini, sindaco Tito Berna – quest’ultimo manager vicino alla famiglia Stefanel – progetto di fusione con la Arinum Srl, sede di Vigonza. La regia della futura New York City a Venezia.

ma.gal

@freelance_2811

expost24 · Storify.

Annunci

2 pensieri su “Veneto City Blues”

  1. QUESTO è CONTENUTO IN UN VOLANTINO DISTRIBUITO, DURANTE LE ELEZIONI A DOLO con l’invito di votare maddalena gottardo!

    IL TERRITORIO: é stato saccheggiato da lotizzazioni come quelle sorte lungo la riviera o nella zona a sud di sambruson. Oggi distruggendo via cairoli, rendono edificabile il campo sportivo e costituiscono mega condomini vicino al ponte del serraglio. Ci mettono il cuore, dicono. peccato che manchi la testa.

    L’AMBIENTE è stato massacrato tralasciando ogni controllo sul traffico. via Cairoli è diventata una camera a gas: i monitoraggi dell’ARPAV e dello stesso comune lo confermano. Eppure, nessuno ha preso provvedimenti, nemmeno il sindaco di dolo, che pure ne avrebbe l’autorità. edire che ci mettono il cuore, dicono. peccato che ci manchi la testa.

    ALLA FACCIA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...